salta la barra Società Risorse Spa  Comune di Prato  IMU  Ravvedimento operoso

IMU: Ravvedimento operoso




Hai fatto degli errori con il calcolo dell'IMU?

Puoi metterti in regola pagando sanzioni ridotte mediante il ravvedimento operoso prima dell'inizio delle verifiche dell'ufficio.

Se hai dimenticato di pagare o non hai pagato correttamente ti puoi ravvedere con le seguenti modalità:

TERMINE “SPRINT” entro 14 giorni dalla data in cui il pagamento doveva essere eseguito:
- SANZIONE dello 0,1% sull'imposta non versata per ogni giorno di ritardo.
Esempio: si vuole ravvedere il versamento di 100 € con 5 giorni di ritardo - imposta 100 € sanzione del 0,5%
5 x 0,1 = 0,5 €

TERMINE “BREVE” dal quindicesimo giorno fino al trentesimo giorno dalla data in cui il pagamento doveva essere eseguito:
- SANZIONE del 1,5% fissa sull'imposta non versata.
Esempio:si vuole ravvedere il versamento di 100 € con 25 giorni di ritardo - imposta 100 € sanzione del 1,5%
100 x 1,5 : 100 = 1,5 €

TERMINE “MEDIO” dal trentunesimo fino al novantesimo giorno dalla data in cui il pagamento doveva essere eseguito:
-SANZIONE del 1,67% fissa sull'imposta non versata.
Esempio:si vuole ravvedere il versamento di 100 € con 60 giorni di ritardo - imposta 100 € sanzione del 1,67%
100 x 1,67 : 100 = 1,67 €

TERMINE “LUNGO” dal novantunesimo giorno dalla data in cui il pagamento doveva essere eseguito fino al termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione, ovvero quando non è prevista la dichiarazione periodica, entro un anno dall'omissione o dall'errore:
- SANZIONE del 3,75% fissa sull'imposta non versata.
Esempio: si vuole ravvedere il versamento di 100 € con 45 giorni di ritardo - imposta 100 € sanzione del 3,75%
100 x 3,75 : 100 = 3,75 €

Oltre l’imposta non versata e le sanzioni descritte ai punti precedenti, sul conteggio del ravvedimento operoso vanno calcolati gli interessi sulla sola imposta, al tasso legale, con il metodo "giorno per giorno".
La formula per il calcolo è la seguente:
- imposta non versata x tasso legale x numero dei giorni di ritardo / 36.500

Dal 01/01/2017 il tasso legale è del 0,1% - Decreto Ministeriale 07/12/2016
Dal 01/01/2018 il tasso legale è del 0,3% - Decreto Ministeriale 13/12/2017

Modalità di compilazione del modello F24

Il versamento deve essere effettuato tramite il modello F24, barrando la casella relativa a “ravvedimento operoso” ed indicando l'importo totale comprensivo dell'imposta dovuta, delle sanzioni e degli interessi.

Allegati e documenti

 Agenzia delle Entrate: istituzione dei codici tributo per il versamento tramite modello F24 in formato .pdf 59 kb

Modello F24 e istruzioni per una corretta compilazione tratte dal sito dell'Agenzia delle Entrate (link esterno alla rete civica)




Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 10.05.2018