salta la barra Società Risorse Spa  Comune di Prato  Nuova IMU  Aliquote 2021

Nuova IMU: Aliquote 2021




Aliquote anno 2021

Il comune di Prato ha approvato con delibera del Consiglio Comunale n 19 del 25/03/2021 le aliquote IMU per l’anno 2021. Le aliquote sono efficaci dal 01 gennaio 2021:
1. Aliquota 0,60% per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale e relative pertinenze, appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 ,A/9;
2. Aliquota 1,06% per tutti gli altri immobili ad esclusione degli immobili riportati nel punto 3. (per gli immobili in categoria D il versamento deve essere effettuato con la ripartizione 0.76 allo stato e 0.3 al comune)
3. Aliquota agevolata 1.02% per gli immobili censiti nelle categorie D7, C1 e C3 utilizzati direttamente dal soggetto passivo IMU per lo svolgimento dell'attività produttiva e/o commerciale. (Per gli immobili in categoria D il versamento deve essere effettuato con la ripartizione 0.76 allo stato e 0.26 al comune).
Nel caso in cui il soggetto passivo non corrisponda al soggetto utilizzatore (persona fisica o giuridica), l’aliquota non può essere applicata. Uniche eccezioni ammesse a tale principio, con conseguente applicazione della suddetta aliquota, sono rappresentate dalle ipotesi in cui l’immobile sia utilizzato dalla ditta individuale, società semplice o in nome collettivo (Snc) di cui il soggetto passivo IMU è titolare o è socio, oppure sia utilizzato dalla società in accomandita semplice (Sas) di cui il soggetto passivo IMU è socio accomandatario.
4. Aliquota agevolata 0.91% per gli immobili in categoria D, conferiti nei trust ovvero gravati da vincoli di destinazione di cui all'articolo 2645-ter del codice civile ovvero destinati a fondi speciali di cui al c. 3 dell’art. 1 L. 22/06/2016 n. 112, istituiti in favore delle persone con disabilità grave come definita dall'art. 3, c. 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104: ( ripartizione 0.76 allo stato e 0.15 al comune)
5. Aliquota agevolata 0.53% per gli immobili, ad esclusione di quelli in categoria D, conferiti nei trust ovvero gravati da vincoli di destinazione di cui all'articolo 2645-ter del codice civile ovvero destinati a fondi speciali di cui al c. 3 dell’art. 1 L. 22/06/2016 n. 112, istituiti in favore delle persone con disabilità grave come definita dall'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104
Si precisa che per poter usufruire delle aliquote agevolate è necessario presentare una comunicazione su apposito modello redatto dal Comune, entro il 30 giugno dell’anno successivo all’applicazione dell’aliquota agevolata, a pena decadenza del beneficio (art.22, c4 del Regolamento IMU).
6. Aliquota 0.25% per i fabbricati costruiti e destinati dalle imprese costruttrici alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.
7. Aliquota 0.10% per i fabbricati rurali ad uso strumentale.

Sono state introdotte inoltre detrazioni, pari a 80,00 € per ogni telecamera installata in favore dei soggetti di al c.1-bis, art.7 del D.L. n. 14 del 20/02/2017, proponenti progetti che siano stati approvati dal Comune di Prato precisando che:
a) le detrazioni possono essere applicate a condizione che gli immobili di proprietà su cui vengono richieste le detrazioni siano nelle immediate vicinanze delle telecamere installate;
b) le detrazioni sono applicabili per le istallazioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2019;
c) Le detrazioni sono applicabili per 2 annualità a partire dal 2020.
d) Nel caso di progetti presentati da amministratori di condominio le detrazioni spetteranno ai singoli condomini sulla base della ripartizione delle proprietà. Le detrazioni possono essere applicate anche nel caso in cui esistano beni comuni
e) Nel caso di progetti presentati da imprese, anche individuali, la detrazione spetta solo se tali imprese sono dotate di almeno 10 impianti;
f) Nel caso di associazioni di categoria ovvero da consorzi o da comitati comunque denominati all'uopo costituiti fra imprese, professionisti o residenti, le detrazioni sono applicate esclusivamente in relazione agli immobili sui quali sono installati gli impianti.
g) I progetti dovranno essere presentati alla commissione di controllo entro il 30 settembre dell’anno successivo all’installazione. La commissione provvede ad inoltrare i progetti approvati a So-Ri per permettere i controlli sulla corretta applicazione della detrazione

In questo caso il contribuente non dovrà richiedere all’ufficio IMU l’applicazione della/delle detrazioni, ma sarà il Comune a comunicare chi e in che misura ne potrà beneficiare.

Detrazione abitazione principale

Dall'imposta dovuta per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 nonché per le relative pertinenze si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, euro 200 rapportati al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; Nel caso in cui l'immobile sia adibito ad abitazione principale per più soggetti, la detrazione deve essere suddivisa per ciascuno di essi in parti uguali, indipendentemente dalla percentuale di possesso.
La suddetta detrazione si applica agli alloggi regolarmente assegnati dagli istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616.

Abitazione principale

Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e i componenti del suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.
Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile.

Pertinenze abitazione principale

Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo.

Allegati e documenti

 Imposta Municipale Propria (IMU) - determinazione delle aliquote e delle detrazioni per l'anno 2021. in formato .pdf 142 kb
 Regolamento Nuova Imposta Municipale Propria (IMU) in formato .pdf 285 kb

Calcolo IMU online per il Comune di Prato (link esterno alla rete civica)




Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 15.04.2021